Che cosa è l’osteoartrosi?

È una patologia cronica, più nota come artrosi, caratterizzata dalla degenerazione della cartilagine che ricopre le articolazioni. La cartilagine ha una funzione molto importante: infatti, ricoprendo le estremità delle ossa lunghe coinvolte nell’articolazione, riduce gli attriti aumentando la capacità di assorbire gli impatti e permettendo la funzionalità complessiva dell’articolazione. L’osteoartrosi è molto comune nelle persone di età superiore a 50-60 anni e colpisce più le donne che gli uomini.

Come si manifesta l’osteoartrosi?

I sintomi più comuni sono dolore, rigidità mattutina e, nelle forme più gravi, ingrossamento delle articolazioni. Il dolore, che è in molti casi il sintomo più precoce, aumenta sotto carico e con il movimento, tendendo ad aggravarsi nel corso della giornata. La rigidità solitamente si manifesta dopo un periodo di inattività, come al mattino al risveglio, ma scompare con l’attività fisica. L’ingrossamento è dovuto all’infiammazione della membrana (membrana sinoviale) che riveste internamente le parti dell’articolazione.

Quali fattori possono causare l’osteoartrosi?

La degenerazione cartilaginea che caratterizza l’osteoartrosi può essere dovuta a diversi fattori. Tra i principali vi sono l’usura, i traumi, il disallineamento articolare, gli interventi chirurgici e la predisposizione genetica. A questi si aggiunge l’elevato peso corporeo, che sottopone le articolazioni a uno stress aggiuntivo. Altri fattori sono l’età avanzata e il sesso, dal momento che l’osteoartrosi colpisce più le donne che gli uomini.

Come si cura l’osteoartrosi?

È indispensabile che le persone obese o in sovrappeso riducano il peso per alleggerire il carico che grava sulle articolazioni. Un leggero esercizio fisico serve a irrobustire i muscoli attorno all’articolazione e aiuta a ridurre sintomi quali dolore e indolenzimento. Può essere necessario ricorrere anche alla terapia farmacologica, che di norma è costituita da analgesici-antinfiammatori da assumere secondo le indicazioni del medico o del farmacista.

È consigliata anche la fisioterapia per mantenere la mobilità delle articolazioni, irrobustire la muscolatura e svolgere esercizi mirati a eseguire correttamente i movimenti, mantenendo così un buon allineamento articolare.

 

Scarica la scheda in formato pdf

Commenta